IL TIGLIO DI MORUZZO

Io lo ho visto!

Quando era vivo.. grande, bello, verde,  profumato, dolce, appiccicoso..

Da ragazzo, con  gli amici, il più grande  di noi aveva un auto, cosa non comune al tempo, e con lui, entusiasti, partivamo alla scoperta del mondo, ovvero, i dintorni dei Udine.. ed ecco aprirsi  il dolce paesaggio dei colli morenici, soprattutto i magnifici prati, multicolori, ornati da rispettabili querce, belle borgate, buone osterie,  ed il Tiglio di Moruzzo..  non si poteva non notarlo lungo la via dei colli, era enorme, naso all'insù, stupore, felicità  da ragazzi, la sua chioma rivaleggiava con il campanile della chiesa...

Però..

Il tiglio di Moruzzo è un albero che non c'è più.

Fisicamente, materialmente non esiste più. Ne è stato ripiantato uno in vece sua, è giovane è fresco, ma appartiene a un altra storia.

EPPURE,... per tutte le persone che ci hanno vissuto intorno,  LUI,   E' ANCORA LI'..  quando passiamo sul colle o ci fermiamo nella piazza lo vediamo ancora, al suo posto, lo vogliamo vedere, e lo vediamo perchè è rimasto dentro di noi..con la sua dolce e triste leggenda, la promessa del ritorno... e dunque ancora lo guardiamo, ammiriamo la sua architettura complessa, l'intreccio dei rami, sentiamo ancora la sua ombra umida e dolciastra..in altre parole lo amiamo.

Il tiglio è un albero che dà  un senso di freschezza e di leggerezza, anche se le sue dimensioni sono a volte imponenti, che si trovi  in un parco o nel fitto di un umido bosco, il suo aspetto e il suo portamento sono “ariosi”,  lo trovo di carattere “ femminile”, con il maggiore rispetto e  nel miglior senso del termine che riesco immaginare,  la “LIPA” per gli Sloveni, loro hanno usato la sua foglia a forma di cuore come simbolo nazionale affiancato a quello della cima di una montagna il TRIGLAV..la sacralità  della natura ancora viva nel loro immaginario...  è armonico,  la sua chioma d'inverno, spoglia,  disegna eleganti e simmetrici arabeschi che si stagliano nitidi al cielo, ma le foglie ed i semi di questa  specie formano il capolavoro... provate a distendervi in primavera sotto una di queste piante, sentite la terra fremente sotto la schiena e guardate sù tra le chiazze di luce verde...il seme è un'ala improbabile fatta a misura del vento, sormontata da un esilissimo picciolo che regge il fiore..  porta il suo profumo, è  una droga, ci fa sognare, è un albero da sogno il tiglio.. leggero è invero anche il suo tenero legno, anche quello profumato, di un delicato colore giallo chiaro. Un dono...

Un aspetto però dei tigli mi ha superiormente  incuriosito ed affascinato,  un aspetto non oggettivo ma puramente emozionale, un aspetto che ha pari dignità  suppongo.. ed è il  posizionamento di questi alberi.  Le genti che vivono vicino a noi da secoli, a est della nostra regione, i popoli slavi, hanno da sempre posizionato questi alberi al centro delle loro comunità , anche a  Moruzzo dunque era così.. sulla sommità  dei colli, nelle piazze principali, come luogo simbolico, dove si teneva il consiglio del villaggio, del paese, dove si prendevano decisioni importanti, luogo di pace di confronto, luogo sacrale, una ricerca di incontro tra terra e cielo, simbolo catartico..ed in effetti, provate se non è vero, sedetevi un attimo sotto questo albero.. il respiro frettoloso si calma, ci si sente meglio...lasciamo entrare dunque questa pace vegetale, questa pace della natura primivea  dentro i nostri animi aspri.. ne abbiamo bisogno per ritrovare una strada comune.

Dario Di Gallo

1900 circa. Immagine gentilmente concessa dal sig. Luigi Anzil - Moruzzo.

Iniziative in corso

giovedì 30 aprile 2015

Cammina, respira, ama le montagne e le parole e anime in volo

Flavia Facchini e Fabiano Codutti presentano Cammina, respira, ama le montagne e le parole e anime in volo. Ore 20:45 presso la Sala Consiliare del Comune di Moruzzo dettagli »
sabato 24 gennaio 2015

Locandina iniziative a Moruzzo mese febbraio 2015

Le iniziative del mese nella pagina interna dalla quale si puo' sfogliare il documento in pdf, con tutte le news, iniziative ed eventi per il mese di febbraio 2015dettagli »
domenica 18 maggio 2014

Festa di Primavera

Piante, fiori, prodotti locali, gastronomia, nella più bella terrazza del Friuli.dettagli »
sabato 17 maggio 2014

Presentazione "Giardini aperti" e conferenza collegata

Sabato 17 maggio ore 18:30 - Presentazione della sesta edizione di “Giardini aperti “ e conferenza “Scopriamo i giardini segreti del Friuli Venezia Giulia” a cura di Giulia Boron dettagli »
mercoledì 14 maggio 2014

Online la locandina delle iniziative maggio-giugno 2014

Tutte le iniziative del Comune di Moruzzo, culturali e delle associazioni nel documento disponibile alla pagina interna.dettagli »
martedì 29 aprile 2014

Trovata una Emys Orbicularis a Moruzzo!

La Emys Orbicularis è una simpatica e vivace tartaruga trovata oggi 29 aprile tra Modotto e Brazzacco; la tartaruga stava attraversando la strada provinciale....dettagli »